Dedicato alla vita

Burkina Faso

Sanità e Nutrizione. Questa missione coniuga due progetti di vitale importanza per Intermed: uno sanitario per la prevenzione del papilloma virus e l’altro agroalimentare per l’allevamento di polli e la coltivazione della terra.

Il primo nasce dalla collaborazione tra Intermed, Synlab e l’Istituto di Anatomia patologica di Brescia, e grazie all’aiuto di Osvaldo Martelli, Paolo Libretti, Moris Cadei, Giulia Frascarolo e Alice Filippini. Le nostre due neo ostetriche, insieme alla dr.ssa Gambino ora e, prima, con la ginecologa Anna Catalano, hanno portato avanti un’indagine sulla presenza del papilloma virus nella popolazione femminile del Burkina Faso, in particolare nella zona di Koupela, e sulla possibilità di diagnosticare e curare la suddetta patologia.
Il secondo, invece, prevede la creazione di un allevamento di polli e la semina di erbe foraggere per poter contribuire al sostentamento delle popolazioni locali.
Nel villaggio di Ziniaré, dove le suore camilliane hanno deciso di realizzare un centro di salute materno infantile, da anni stavamo cercando l’acqua. Finalmente, dopo quattro anni di tentativi (e di spese di perforazione), l’abbiamo trovata!
E’ stato anche eseguito l’allacciamento all’acquedotto locale che ci permetterà di avere più tranquillità per quanto riguarda l’approvvigionamento idrico. Ma il pozzo che stiamo costruendo sarà il perno intorno a cui ruoterà il centro malnutriti e l’orto, che, con Massimo Anelli ed Enrica Agosti di Slow Food, stiamo per iniziare.
Tale progetto, presentato a Expo in Luglio 2015, ha avuto forte eco anche presso i produttori di biochar (carbonio residuato da pirolisi di arbusti vergini e che può essere utilizzato come ammendante dei terreni) e presso alcuni esponenti del CNR che ci hanno consigliato alcune colture utili nei terreni aridi.
L’orto di Ziniaré produrrà leguminose, arachidi e miglio per preparare la “misola”, una farina arricchita che sostiene i bambini affetti da malnutrizione.
Il recente colpo di stato che ha visto l’improvvisa presa di potere da parte del responsabile della guardia governativa, fedele al presidente uscente Blaise Compaorè, ha avuto breve durata. La popolazione civile, rispettando i principi democratici di un paese che in passato ha avuto un presidente del calibro di Thomas Sancirà, fautore di democrazia e progresso sostenibile, è riuscita a manifestare il dissenso per i ribelli ed ha chiesto il ripristino del presidente Kafando, fatto prigioniero dai fautori del colpo di stato. Così, le elezioni di Novembre hanno portato al Burkina un nuovo presidente.
In tale clima piuttosto caldo, i nostri progetti vanno avanti ugualmente!

sirya_2013_04 P2040007 P2040013 P2040024 P2040031 P2040032 P2040034 P2040035 P2040042 P2040043 P2050056 P2050058 P2050060 P2050061 P2050062 P2050065 P2050066 P2050076 P2050081 P2050083 P2050084 P2060093 P2060095 P2060096 P2060097 P2060098 P2060102 P2060104

Costa d’Avorio
Sub-Saharan Africa
India
Asia
India
Amatrice
Italy
Amatrice
Romania
Europe
Romania
Camerun
Sub-Saharan Africa
Camerun
Benin
Sub-Saharan Africa
Benin
Marocco
North America
Marocco
Nigeria
Sub-Saharan Africa
Nigeria
Betlemme
Middle East
Betlemme
Madagascar
Sub-Saharan Africa
Madagascar
Terremoto Nepal 2015
Asia
Terremoto Nepal 2015
Missione Siria
Middle East
Missione Siria
Burkina Faso
Sub-Saharan Africa
Burkina Faso
Pakistan 2013
Asia
Pakistan 2013
Siria 2013
Middle East
Siria 2013
OMS Ginevra
OMS Geneva
OMS Ginevra
Costa D’Avorio #4
Sub-Saharan Africa
Costa D’Avorio #4
Costa D’Avorio #3
Sub-Saharan Africa
Costa D’Avorio #3
Costa D’Avorio #2
Sub-Saharan Africa
Costa D’Avorio #2
Costa D’Avorio #1
Sub-Saharan Africa
Costa D’Avorio #1

New Blog Posts

View Blog