Burkina Faso: progetto agroalimentare

Progetto agroalimentare con allevamento polli e semina erbe foraggere.

Prosegue il progetto iniziato dal perito Massimo Anelli, il tecnico della cooperazione Simone Tinelli, l’ingegnere Enrica Agosti.

L’allevamento cresce presso la missione delle Figlie di San Camillo… e anche l’erba!

Progetto Haut Atlas, Marocco

Le donne sono al primo posto anche sulle montagne dell Alto Atlante, a 3000 metri di altitudine.
Terminato il progetto iniziato con Hassan Oukazi e la dr.ssa Rosi Bonesi alcui anni fa.
Il centro per il recupero delle donne, affette da handicap, prosegue.

Pakistan

Simona Seravesi, antropologa, con Nicola Lucini, filmaker, e la sottoscritta hanno creato i presupposti per una collaborazione con le più note attiviste per i diritti umani: da Tahira Abdullah a Mariam Bibi, la nostra “human rights road” ci ha fatto intravvedere tutte le sue tortuosità.

Siria

Con il Dr. Abdul Ajam e il filmaker Giulio Tonincelli, insieme alla Dr. Izzo ed alla Dr. Trevisani, psicologa, abbiamo portato due apparecchiature per l’ozono in Siria, per curare leishmaniosi e ferite da guerra.

Progetto ulcera di Buruli

Grande successo dello staff di INTERMED presso l’Organizzazione Mondiale della Sanità a Ginevra, dove abbiamo presentato la ricerca , pubblicata sul BRITISH MEDICAL JOURNAL, in collaborazione con lo staff del dipartimento di ANATOMIA PATOLOGICA dell’UNIVERSITA’ DI BRESCIA.

29 novembre ore 21.00

29 nov ore 21.00 presso Auditorium San Barnaba in Corso Magenta (BS).
Proiezione filmato su su Siria e Pakistan.
Relatori Antonella Bertolotti, Giulio Tonincelli, Nicola Lucini e Simona Seravesi.
Moderatrice Anna Della Moretta, giornalista del Giornale di Brescia.
Presentazione del nuovo sito internet a cura di Gothamsiti Communication Agency.

Pakistan – India

Da anni lottiamo contro la sieropositività e contro malattie come lebbra, malaria, poliomielite. In certe zone dove i Talebani dominano, la gente non può essere vaccinata contro certe patologie infettive poiché i vaccini vengono considerati come forme di intromissione dll’occidente alloscopo di creare disagio alla popolazione…

Burkina Faso

Grande rilievo la questione Ouattarà: il neo presidente della Cote d’Ivoire, alleato di Blaise Compaorè, presidente del Burkina, è ora a capo del primo paese africano produttore di cacao.
Speriamo in sinergie tra i due paesi con finalità morali e di sviluppo per entrambi…

Pakistan

Islamabad è un concentrato di popolo in cammino, di donne che difendono i diritti umani, di librerie ecineteche che vendono libri del mondo, di talebani intabarrati che vietano alle loro donne di uscire dopo le cinque del pomeriggio, di burka e di jeans attillati, di hijab di Calnin Klein e di pashmine del Panshir.

Costa D’Avorio

Dopo la guerra civile, dopo l’elezione di Ouattarà, presidente di origine biurkinabè, dopo la distruzione di mezza Abidjan, ieri, a colloquio con il vice ministro della sanità ivoriana , abbiamo convenuto che la Cote d’Ivoire è veramente un paese che vuole uscire dall’empasse assurda in cui si è lasciato trascinare…

Siria for freedom

Welcome to Syria è il cartello che vi è all’ingresso del campo profughi che ci accoglie vicino a Kilis, al confine turco, dopo che ci siamo sorbiti 4 check point in territorio siriano e altrettanti cambiamenti di programma che, per fortuna, mi lasciano indifferente: quando lavori in luoghi di guerra impari a non avere programmi e ti alleni a prendere decisioni veloci per ottenere risultati che non raggiungeresti con controllo e programmazione…