Intermed su Teletutto e Radio Bresciasette

Per vedere la bellissima puntata del Magazine TV condotto da Maddalena Damini, andato in onda settimana scorsa su Teletutto e Radio Bresciasette, date un’occhiata alla nostra pagina Facebook!!!
Un’interessante chiacchierata con Antonella, in cui si è parlato di tante iniziative e di Intermed ONLUS.

Intermed a “Che tempo che fa”

Per chi domenica 24 settembre si fosse perso la puntata di “Che tempo che fa” e, di conseguenza, la folgorante partecipazione della nostra Antonella, qualche ricordo di ciò che è successo e di chi abbiamo avuto l’onore di incontrare!

Un grazie particolare a Fabio Volo per il “patrocinio”!!!

Intermed + FabLab

Si intensifica la collaborazione tra Intermed e FabLab. L’obiettivo ultimo è la creazione di protesi 3D personalizzate da utilizzare nei nostri progetti e, perchè no, arrivare a creare laboratori direttamente in loco.

Un primo passo è stato compiuto in Nigeria, dove, durante il nostro ultimo viaggio, abbiamo portato una gamba nuova fiammante alla signora Alphonsine (e per questo dobbiamo ringraziare anche Biomedica su Misura). Date un’occhiata al progetto e potrete vedere la sua incredulità nel provarla!

Qui sotto, invece, alcune foto dell’ultima visita in FabLab per approfondire gli aspetti tecnici e capire cosa migliorare per creare protesi ancora più pratiche e comode. Un grazie speciale a Michele e alla sua magia!

Breaking News: Ruanda – La pace in lutto

A pochi, anzi pochissimi, il nome Diane Rwigara dirà qualcosa. Ma per quelli che ancora sperano e vogliono la pace in Ruanda questo nome è tutto.
Diane è colei che si è apertamente schierata contro la dittatura del presidente Kagame, prima dichiarando pubblicamente le sue atrocità, fondando il suo movimento per i diritti umani e, in seguito, candidandosi alla presidenza in occasione delle elezioni dell’agosto 2017. Inutile dire come ogni suo tentativo di dimostrare la colpevolezza del presidente sia stato soffocato e represso, e come la sua candidatura sia stata ostacolata e infangata… Ciononostante, è riuscita a raggiungere un obiettivo altrettanto importante: creare speranza.
Ma si sa, dove non si vuole che ci sia speranza, questa non può esistere. Così, e col nostro breve racconto arriviamo ad oggi, è stata costretta a rinchiudersi in casa per giorni con la sua famiglia, in manette, finché la polizia ha “gentilmente” violato il suo domicilio e altrettanto “gentilmente” l’ha prelevata e portata via. Dove? Nessuno lo sa…

Le domande che sorgono potrebbero essere infinite… Chi libererà i Ruandesi? Chi potrà aiutare il Ruanda a conquistare i più banali diritti umani? Quanti sequestri saranno ancora necessari? Chi solleverà i Ruandesi da questa perenne spirale di paura? O ancora, perchè la stampa mondiale e i giornalisti ignorano tutto questo? Perché erano presenti al sequestro, ma non hanno sollevato nessun caso internazionale? Fino a quando il mondo sarà tenuto all’oscuro?
E la cosa triste è che la risposta è la stessa che abbiamo dato sopra… Nessuno lo sa….

A seguire, ciò che possiamo offrire a supporto di quanto detto: video e testimonianze di quanto accaduto, e un solo articolo pubblicato da Repubblica di cui forniamo il link. I primi sono in lingua autoctona, ma le immagini non sono mai state così potenti. A breve, riusciremo a dare un estratto di quanto viene detto nel primo video, registrato in occasione della presentazione del movimento di Diane.

http://www.repubblica.it/esteri/2017/09/01/news/diane_rwigara_ruanda_scomparsa_kagame-174397011/

Ecco alcuni dei passaggi salienti:
“Nel nostro Paese dovrebbero occuparsi di risolvere i problemi legati alla fame e alla povertà, invece di perdere tempo e soldi inventando che io ho falsificato il numero di firme per impedirmi di partecipare alle elezioni… Chiedevano 600 firme e io ne ho presentate quasi il doppio…”.
“…Quello che posso dirvi è che la libertà non deve essere chiesta, ma deve essere difesa. E anche se sapevo che la libertà non si chiede, ho iniziato domandandovi di essere testimoni di tutto questo. Perciò, vorrei che foste testimoni anche di questa iniziativa per difendere la pace…”.
“La tranquillità della popolazione e dei loro beni è il dovere di ogni governo. Nessuno è nato con il diritto di comandare da solo, un paese si costruisce con i pensieri e le idee di tante persone: una pietra sola non può costruire una casa, così dicono i Ruandesi!”.
“Per Kagame o sei con lui e per lui, oppure muori. Anche la polizia è obbligata a fare ciò che vuole e dice, se no vengono uccisi…”.

A seguire, due video del sequestro.

Presentazione attività InterMed Onlus

SAVE THE DATE!!!

Domenica 03 Settembre, ore 18.30, presso il Circolo Arci Dallò, a Castiglione delle Stiviere.

Aperitivo di presentazione delle nostre attività e, a seguire, concerto di Hillbilly Heroin!
Accorrete numerosi! E approfittatene per passare una piacevole serata assieme, tra musica e chiacchiere!

Un ringraziamento di vero cuore va al direttivo del circolo Arci Dallò, ragazzi meravigliosi che ci hanno offerto ospitalità e si sono prodigati per organizzare questa serata!

biglietto Arci Dallò

Una paella per la Nigeria

SAVE THE DATE!!!

Giovedì 03 Agosto, ore 20, presso il B&B “La Scovola” a San Felice del Benaco.

Tutti a mangiare paella a favore del nostro progetto in Nigeria! Non perdetevi l’occasione per stare un pò insieme e contribuire ai nostri progetti! Grazie!

E che dire… una serata fantastica, dove abbiamo incontrato volti noti e volti nuovi desiderosi di conoscere i progetti di Intermed Onlus e di condividere questo momento.
Grazie per la generosità dimostrata e un grazie particolare al B&B La Scovola per averci ospitato, all’energia di Francesca Bruni Zani, all’inarrestabile signora Tilla, a Guido, al cuoco Sergio Nava ed al panificio Caprini di San Felice del Benaco.

biglietto Nigeria

Un aperitivo per “gli altri”

Udite, udite!!!
Domenica 14 maggio, h. 18.30, Hotel Belvedere a Manerba d/G.
Aperitivo a favore dei nostri progetti… musica, chiacchiere e amici per una nobile causa!

Un ringraziamento speciale all’Hotel Belvedere di Manerba, alla Cascina Belmonte, a Barbara Turra e ad Enrico di Martino per l’ospitalità e la meravigliosa generosità. E 1480 volte grazie a tutti voi!!! I nostri progetti ora sono un pò più vicini…

OMS: BURULI ULCER WORLD MEETING 2017 – Ginevra

Intermed, con Alma Izzo, Letizia Iabichella e Luca Papetti, ha nuovamente ricevuto l’invito a esporre i risultati raggiunti con l’ozonoterapia in Benin, Costa d’Avorio, Madagascar e Burkina Faso.
La malattia di Buruli e la lebbra sono ancora da sconfiggere. L’OMS sta lottando contro queste malattie neglette e, durante il meeting, si confronteranno ricercatori di tutto il mondo .
Sarà presente anche la giornalista Anna Della Moretta, .

Emergenza terremoto

Terremoto Marche

Task force Intermed onlus per supportare i superstiti inviata in loco. Ozono per curare ferite e sostegno psicologico. Situazione tristissima. I volontari della protezione civile e delle associazioni locali sono meravigliosi e instancabili.

Intermed onlus ringrazia chi ha sostenuto la nostra missione: Innovares farmaceutici, i colleghi della Casa di cura San Camillo di Brescia, la farmacia De Paoli di Villanuova.